Scegliere il mobile ideale per l'acquario

Come abbiamo visto, la scelta della vasca per il tuo nuovo acquario (LINK) è molto importante e tiene conto di diversi fattori come il tempo che vogliamo impiegare per la gestione e il tipo di pesci da ospitare.

Una volta prese queste decisioni, sarà necessario anche valutare bene la posizione dove verrà collocata la nuova vasca. Anche in questo caso è necessario considerare alcuni aspetti fondamentali, sia pratici che tecnici: non ti preoccupare, abbiamo cercato di riassumere i più importanti in modo semplice e puoi trovarli direttamente in questo articolo (LINK).

Mobile per acquario: perchè è necessario

Strettamente correlata alla posizione dell’acquario c’è la necessità, sempre più frequente, di dotarsi di un buon supporto per la propria vasca, il cosiddetto mobile per acquario.

Capita che il mobile per acquario sia considerato come un elemento accessorio e di importanza secondaria, ma in realtà non è così. Non ci credi?

Prova a pensare, tra i mobili di casa tua, quale possa essere quello in grado di sostenere diverse decine (a volte anche davvero tante) di kg di peso, senza compromettere in alcun modo la sicurezza?

Stiamo parlando di un peso finale che varia dai 30/35 kg di una piccola vasca da 25 litri, fino a oltre 200kg per le vasche sopra i 150litri. Infatti spesso capita di non considerare il peso dell’acqua che verrà ospitata, della ghiaia e dell’attrezzatura necessaria all’acquario.

Considera che poi serve anche uno spazio dover riporre qualche attrezzo, il sifone per la pulizia, il mangime e altro strumenti che serviranno. A meno che tu non voglia riporre tutto nel mobile in soggiorno, vicino ai piatti e alle foto di famiglia…

L’importanza dei materiali in un supporto per acquario

Il mobile per acquario deve anche essere realizzato con dei materiali idonei, sia per sorreggere il peso come abbiamo appena detto, ma anche per la loro resistenza all’acqua.

State tranquilli che durante le operazioni di manutenzione, come il semplice cambio dell’acqua, capiterà che un po’ di acqua fuoriesca dalla vasca o dalle taniche e vada a bagnare il mobile.

Provate ad immaginare quindi un mobile che non sia resistente all’acqua e che le assorba, seppure piccole quantità, durante il passare del tempo. Cosa succede?

Succede che la struttura si potrebbe indebolire e quindi da un momento all’altro collassare, facendo riversare litri e litri di acqua nella vostra stanza (e non parliamo di pochi litri…).

Con questo non voglio spaventarvi, ma solo farvi prendere coscienza che il supporto per l’acquario deve essere realizzato con materiali idonei e studiati per essere utilizzati a contatto con l’acqua.

Come scegliere il mobile per acquario ideale

“Ma quindi come devo fare per trovare il mobile per acquario ideale alla nostra mia vasca?”

Il modo migliore e più veloce per trovare quello corretto è partire dalla marca della vasca scelta e cercare il mobile per acquario correlato. Per fortuna le principali case fornitrici di vasche completano il loro catalogo con supporti per acquario studiati in ogni dettaglio ed in grado di sorreggere la vasca in sicurezza.

I materiali utilizzati saranno a norma ma soprattutto studiati per gestire il contatto con l’acqua.

La loro esperienza permette anche di avere spazi studiati per riporre tutto il materiale necessario alla corretta manutenzione della vasca allestita, anche in un ottica futura.

Sia chiaro che poi, una volta che si stima e conosce il peso finale della propria vasca e le dimensioni della base (larghezza x profondità) si potranno scegliere anche mobili per acquario con caratteristiche compatibili.

Stile del mobile per il supporto dell’acquario

Chiariamo subito una cosa: il mobile per acquario può anche essere realizzato in modo del tutto artigianale, purché vengano rispettate le indicazioni che ti ho dato qui sopra.

Il vantaggio del mobile artigianale per il tua acquario è la possibilità di personalizzarlo nei minimi dettagli e scegliere esattamente come dovrà essere integrato all’interno dell’arredamento di casa tua.

Si tratta di una soluzione possibile ma non alla portata di tutti perchè sicuramente non economica, e dato che in questo sito parliamo di una esperienza SEMPLICE per chi vuole avvicinarsi al mondo degli acquari, non la prenderemo in considerazione, anche se è giusto indicarne l’esistenza.

Tornando ai mobili forniti dalle case produttrici, prevale l’utilizzo di linee molto pulite, privilegiando gli spazi e la robustezza. La maggior parte dei mobili supporti per acquario sono di colore nero, in modo da poter essere collocati in tutti gli arredi senza troppi sbalzi cromatici.

In alcuni casi esistono varianti complementari di colore bianco, molto eleganti e moderni, adatti a soluzioni di arredamento più essenziali. Alcuni produttori poi si spingono anche a colori ad effetto legno, con varianti scure (tipo olmo) o chiare (tipo rovere).

Le possibilità sono molte ma è giusto tenere in considerazione che col tempo l’acqua, la condensa e i segni verdi delle alghe potrebbero comunque risaltare su superfici chiare, mentre tenderebbero a sparire su superfici scure e nere.

Cosa appoggiare tra il piano del mobile e l’acquario

Pensavi che il mobile fosse l’unica cosa necessaria in questo articolo, vero!?!?
C’è ancora una piccola cosa che devi sapere. Ma più che piccola direi che è sottile.

Devi sapere che quando si colloca una vasca su una superficie piana, come quella di un mobile appunto, è buona cosa mettere tra il mobile e la vasca un morbido e sottile tappetino apposito.

Si tratta di un tappetino in spugna densa che serve a preservare la superficie del mobile, ad attutire colpi sul fondo della vasca e a limitare la dispersione termica alla base. Pur non essendo obbligatoria, è buona norma utilizzarlo, dato che costa veramente poco.

Il mobile per il tuo acquario in base alla marca della vasca

Scegli il tuo Acquario

Qualche Consiglio Utile...